Skip to main content

Una crisi umanitaria di incredibili proporzioni si è ulteriormente aggravata in complessità e in gravità dalla conquista del potere dei taleban. Perdita di posti di lavoro, mancanza di contante e aumento dei prezzi stanno creando le condizioni per una nuova classe di affamati in Afghanistan. Sono 14 milioni gli afghani – uno su tre – che già vivevano condizioni gravi di fame. Ora il 95 per cento delle famiglie non ha abbastanza cibo, il 15 per cento in più in un solo mese.

Il paese si trova sull’orlo di un collasso economico, con la moneta locale ai minimi storici e i prezzi del cibo in aumento.

La malnutrizione acuta è sopra la soglia di emergenza in 27 delle 34 province, e si prevede che peggiorerà, con quasi la metà dei bambini al di sotto dei cinque anni e il 25 per cento delle donne incinte e che allattano che avranno bisogno di sostegno nutrizionale salvavita nei prossimi 12 mesi.

Il compito più urgente per il WFP è al momento far arrivare e preposizionare cibo in luoghi strategici in vista dell’arrivo dell’inverno, quando la neve taglierà fuori intere comunità per l’impraticabilità delle strade. In questa stagione di magra, l’assistenza alimentare del WFP sarà l’unica fonte di sostentamento per molte famiglie afghane.

La comunità internazionale deve rafforzare gli sforzi per evitare una catastrofe umanitaria. Il WFP ha urgentemente bisogno di 200 milioni di dollari, fino alle fine dell’anno, per i suoi interventi salvavita.

 

 

La risposta del WFP all'emergenza in Afghanistan

Assistenza almentare e nutrizionale

Il WFP fornisce assistenza alimentare fortificata e nutritiva a chi ne ha bisogno. Dall’inizio del 2021, il WFP ha fornito cibo e sostegno nutrizionale a 6,9 milioni di persone, compresi 455.500 sfollati. Il nostro programma di nutrizione supplementare ha raggiunto 350.000 donne incinte e che allattano e 722.000 bambini malnutriti o a rischio di diventarlo.

Servizi comuni

Sono ripresi voli umanitari UNHAS (United Nations Humanitarian Air Service), gestiti dal WFP, che arrivano a Kabul e in altre destinazioni del paese, al servizio dell’intera comunità internazionale. UNHAS ha bisogno di 18 milioni di dollari per il servizio passeggeri mentre per il cargo sono necessari 12 milioni di dollari. Questi servizi comuni sono vitali per la risposta umanitaria in Afghanistan e devono essere adeguatamente finanziati.

Come puoi aiutare

La comunità internazionale deve rafforzare gli sforzi se si vuole evitare una catastrofe umanitaria. Servono urgentemente al WFP 200 milioni di dollari fino alla fine dell'anno per aiutare chi ha bisogno.
Dona ora