Skip to main content

Centinaia di migliaia di persone stanno lasciando le proprie case per lo scoppio di nuovi combattimenti nel nord-est del paese. Il World Food Programme è preoccupato per la sicurezza dei civili intrappolati nelle ostilità e sta fornendo assistenza alimentare agli sfollati e alle famiglie ospitanti, molte delle quali sono loro stesse in difficoltà. 

E' dall'inizio della crisi siriana, nel 2011, che il WFP è in prima linea facendo tutto il possibile per consegnare cibo a milioni di persone che ne hanno bisogno.

In Siria, ogni mese, 4.600 camion del WFP consegnano assistenza alimentare d'emergenza a 900 punti di distribuzione in tutti i 14 governatorati. In aree sotto assedio e difficili da raggiungere, dove non sono possibili consegne regolari e le necessità umanitarie sono enormi, il WFP adotta soluzioni meno convenzionali, come dei convogli inter-agenzia che attraversano le linee dei vari fronti o ponti aerei e lanci con il paracadute da altitudine elevata. Il WFP, inoltre, effettua consegne transfrontaliere da Giordania e Turchia di assistenza alimentare in aree controllate dall'opposizione nel nord e nel sud della Siria. Il WFP lavora con oltre 50 partner locali e internazionali, distribuendo cibo a 3 milioni di persone al mese.

Il WFP ha urgentemente bisogno di 222,9 milioni di dollari per sostenere la sua operazione fino ad aprile 2020. 

Centinaia di migliaia
di persone stanno abbandonando le proprie abitazioni a causa di nuovi scontri nel nord-est della Siria
4,3 milioni
di siriani hanno ricevuto assistenza del WFP nel paese a settembre 2019
222,9 milioni di dollari
i finanziamenti necessari al WFP per fornire assistenza fino ad aprile 2020

L'intervento del World Food Programme in risposta all'emergenza siriana

  • Assistenza alimentare

    Ogni mese, il WFP fornisce razioni alimentari per famiglie a oltre 4 milioni tra sfollati e persone colpite dal conflitto in tutta la Siria. Ogni razione è sufficiente a sfamare una famiglia di cinque persone. Nei paesi confinanti, il WFP assiste i rifugiati e le famiglie ospitanti vulnerabili con voucher elettronici.
  • Resilienza e mezzi di sussistenza

    In Siria, il WFP sostiene attività finalizzate alla riapertura di panifici, al ripristino e al miglioramento dell'apicoltura, alla promozione delle produzioni locali di specifici cibi fortificati e alla creazione di opportunità di lavoro negli stabilimenti di confezionamento e nei magazzini utilizzati per le operazioni del WFP. Negli altri paesi, le attività possono includere programmi su scala ridotta per la sussistenza e del tipo "contanti in cambio di beni strumentali" in Libano, come anche opportunità di formazione in Giordania.
  • Pasti a scuola

    Il WFP sostiene l'istruzione dei bambini siriani fornendo snack nutrienti a quasi 900 scuole in tutta la Siria, nonché tramite iniziative di alimentazione scolastica in Egitto, in Giordania e in Libano.
  • Nutrizione

    In Siria, il WFP combatte la malnutrizione fornendo supporto nutrizionale ai bambini più piccoli e alle donne in gravidanza o che allattano.
I fondi necessari 

Il WFP compie ogni sforzo per venire incontro agli urgenti bisogni alimentari di oltre cinque milioni di sfollati in Siria e nei paesi confinanti ogni mese. A causa dalla mancanza di fondi per le operazioni in Siria, il WFP è stato già costretto a ridurre le calorie del suo paniere alimentare. Visti i tempi tecnici di 2-3 mesi necessari per procurare i beni, farli arrivare nel paese e poi distribuirli, il WFP ha urgente bisogno di ulteriori fondi per evitare di dover ricorrere a misure più gravi, come la riduzione del numero di beneficiari. 

Come puoi aiutare

Dopo sei anni di conflitto, i bambini siriani e le loro famiglie continuano a convivere con la guerra - e con la fame. Il WFP non ha fondi sufficienti e abbiamo urgente bisogno del tuo aiuto per assistere più famiglie siriane. Aiuta a salvare vite ora. Dai cibo e speranza per un futuro di pace.