Skip to main content

A dieci anni dall’inizio della crisi siriana, la situazione umanitaria continua ad essere critica. Ci sono milioni di sfollati e, le persone che rimangono, a fatica riescono ad accedere a cibo sufficiente e a ricostruire le proprie vite.

Il conflitto, gli sfollamenti e una fragile economia sono all’origine della fame che si soffre nel paese. Le famiglie siriane hanno bisogno del nostro aiuto ora più che mai. I  lockdown dovuti al COVID19 hanno lasciato molte persone senza lavoro e, allo stesso tempo, i prezzi dei beni alimentari di base sono aumentati a livelli record. L'insieme di tutti questi fattori hanno spinto le famiglie, in tutto il paese, ancora di più nella povertà, nella fame e nell'insicurezza alimentare

Un numero record di siriani vive nell'insicurezza alimentare e 12,4 milioni di persone fanno fatica a mettere insieme un pasto base. Si tratta dei quasi il 60% della popolazione totale, con un aumento vertiginoso solo nell'ultimo anno di 4,5 milioni di persone. A questi, potrebbero aggiungersi altri 1,8 milioni di persone, senza un'urgente intervento umanitario. 

 

Con il conflitto e le pressioni economiche che continuano a mettere sotto pressione famiglie già vulnerabili, molte di loro per sopravvivere stanno ora facendo ricorso  a misure negative di adattamento come indebitarsi, vendere beni e riducendo la frequenza e la quantità dei pasti. Nemmeno negli anni peggiori del conflitto le famiglie si sono trovate nelle attuali condizioni economiche. Un pasto base è ora al di là della portata della maggioranza delle famiglie siriane. 

A dicembre 2019, a causa di una escalation del conflitto nel nord-ovest della Siria e ad Aleppo ovest, quasi un milione di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case, si è trattato del maggior flusso di sfollati dall’inizio della crisi. In molti vivono ora in campi super affollati con le poche cose che sono riusciti a prendere prima di abbandonare, a piedi, le case. L’80 per cento di questi sfollati sono donne e bambini che hanno ora bisogno di una continuata assistenza umanitaria.

Il WFP ha lanciato una risposta immediata e ha rafforzato le operazioni in corso nel nord-ovest del paese. Sta ora fornendo assistenza alimentare d’emergenza ad oltre un milione di persone, ogni mese, attraverso operazioni trans-frontaliere con la Turchia.

L'assistenza umanitaria del WFP è vitale per aiutare le famiglie che non hanno più nulla e che fanno affidamento su questo cibo per sopravvivere. 

Il WFP continua a fare in modo che, in tutta la Siria, il cibo raggiunga le famiglie più vulnerabili quando ne hanno maggiormente bisogno.

 

12,4 milioni
le persone in stato di insicurezza alimentare
4,8 milioni
di siriani ricevono l'assistenza salvavita del WFP ogni mese
375,3 milioni di dollari
i finanziamenti necessari al WFP per fornire assistenza fino a luglio 2021

L'intervento del World Food Programme in risposta all'emergenza siriana

  • Assistenza alimentare

    Ogni mese, il WFP fornisce razioni alimentari per famiglie a oltre 4 milioni tra sfollati e persone colpite dal conflitto in tutta la Siria. Ogni razione è sufficiente a sfamare una famiglia di cinque persone. Nei paesi confinanti, il WFP assiste i rifugiati e le famiglie ospitanti vulnerabili con voucher elettronici.

  • Resilienza e mezzi di sussistenza

    In Siria, il WFP sostiene attività finalizzate alla riapertura di panifici, al ripristino e al miglioramento dell'apicoltura, alla promozione delle produzioni locali di specifici cibi fortificati e alla creazione di opportunità di lavoro negli stabilimenti di confezionamento e nei magazzini utilizzati per le operazioni del WFP. Negli altri paesi, le attività possono includere programmi su scala ridotta per la sussistenza e del tipo "contanti in cambio di beni strumentali" in Libano, come anche opportunità di formazione in Giordania.

  • Pasti a scuola

    Il WFP sostiene l'istruzione dei bambini siriani fornendo snack nutrienti a quasi 900 scuole in tutta la Siria, nonché tramite iniziative di alimentazione scolastica in Egitto, in Giordania e in Libano.

  • Nutrizione

    In Siria, il WFP combatte la malnutrizione fornendo supporto nutrizionale ai bambini più piccoli e alle donne in gravidanza o che allattano.

I fondi necessari 

Il WFP compie ogni sforzo per venire incontro agli urgenti bisogni alimentari di oltre cinque milioni di sfollati in Siria e nei paesi confinanti ogni mese. A causa dalla mancanza di fondi per le operazioni in Siria, il WFP è stato già costretto a ridurre le calorie del suo paniere alimentare. Visti i tempi tecnici di 2-3 mesi necessari per procurare i beni, farli arrivare nel paese e poi distribuirli, il WFP ha urgente bisogno di 316,5  milioni di dollari per coprire le operazioni fino a febbraio 2021. 

Come puoi aiutare

Dopo sei anni di conflitto, i bambini siriani e le loro famiglie continuano a convivere con la guerra - e con la fame. Il WFP non ha fondi sufficienti e abbiamo urgente bisogno del tuo aiuto per assistere più famiglie siriane. Aiuta a salvare vite ora. Dai cibo e speranza per un futuro di pace.