Skip to main content

Assistenza vitale del WFP per i siriani in fuga. WFP chiede percorsi sicuri per le consegne umanitarie

scatole di cibo scaricate da un furgone e consegnate a una sfollata siriana
Cibo del WFP consegnato a una donna sfollata. WFP/Alan Ali
DAMASCO – L’agenzia ONU World Food Programme (WFP) ha finora fornito immediata assistenza alimentare ad oltre 70.000 persone in fuga dalle città nel nord-est della Siria mentre sono ancora in corso le operazioni militari. Il WFP è gravemente preoccupato per la sicurezza dei civili colpiti dalle violenze e chiede con sollecitazione che le strade per il passaggio dei rifornimenti siano sicure e percorribili per le consegne umanitarie.  

Il WFP sta fornendo alle famiglie che hanno trovato riparo cibo pronto per l’uso che non necessita di cottura mentre quanti risiedono presso famiglie ospitanti ricevono un paniere regolare di cibo. Si stima ci siano 130.000 persone in movimento, in cerca di rifugio nelle città di Hasakeh e Raqqa. Il numero potrebbe però essere più alto, perchè molti preferiscono rimanere con familiari o amici invece che nei ripari.

Le scuole vengono usate per accogliere gli sfollati che hanno un urgente bisogno di cibo, di indumenti e di altri beni essenziali. Si prevede che molte altre persone abbandoneranno le proprie case nei prossimi giorni mentre continuano le operazioni militari.

“Stiamo cercando di raggiungere quante più persone possibile e spedendo pacchi di cibo di emergenza mentre decine di migliaia di persone fuggono dalle proprie zone ogni giorno”, ha detto Corinne Fleischer, Rappresentante e Direttrice WFP in Siria. “Il WFP e le altre agenzie umanitarie sul campo chiedono a tutte le parti di mantenere le strade dei rifornimenti aperte e di assicurare un accesso incondizionato, continuo e libero alle persone in fuga e a quanti colpiti dalle violenze”.

Il WFP, con i partner sul campo, sta adoperandosi per identificare e sostenere le persone bisognose e per registrare le famiglie che ospitano gli sfollati al fine di fornire ulteriore cibo se necessario. Il WFP assiste, ogni mese, oltre mezzo milione di persone nel nord-est della Siria. A settembre, 4,3 milioni di persone in tutto il paese hanno ricevuto assistenza alimentare del WFP.  

Le Nazioni Unite e I suoi partner umanitari stanno preparandosi a sostenere fino a 400.000 persone che potrebbero aver bisogno di assistenza e protezione nell’immediato futuro.  

Foto disponibili qui

Materiale video sarà disponibile martedi’ 15 ottobre. Se interessati, contattare

Jonathan.Dumont@wfp.org

                                         #                           #                            #

Il World Food Programme delle Nazioni Unite – salva le vite nelle emergenze e trasforma le vite di milioni di persone attraverso lo sviluppo sostenibile. Il WFP lavora in oltre 80 paesi nel mondo, sfamando le persone colpite da conflitti e disastri e gettando le basi per un futuro migliore. 

Seguici su Twitter @wfp_media, @WFP_IT, @WFP, @wfp_syria, @wfp_mena, @wfp_media

 

Argomenti
Syrian Arab Republic Conflitti
Contatto

Per maggiori informazioni, contattare (indirizzo email: nome.cognome@wfp.org):

Reem Nada, WFP/Cairo, Cell. +20 106 663 4522

Shaza Shefkeh, WFP/Damasco, Cell. +963950022312

David Orr, WFP/Roma, Tel.+39 06 6513 3179, Cell. +39 3402466831

Herve Verhoosel, WFP/Ginevra, Cell. +41 798428057

Shada Moghraby, WFP/New York, Tel. + 1 6465566914, Cell. +1 929 289 98 67