Skip to main content

Myanmar: allarme del WFP, aumento dei prezzi del cibo e del carburante una minaccia all'orizzonte per i più poveri e vulnerabili

Beni alimentari in una rivendita
Beni alimentari in una rivendita nello Stato del Rakhine. WFP/Aung Khaing Moe
NAYPYITAW, MYANMAR – L’agenzia ONU World Food Programme (WFP) ha oggi lanciato l’allarme sull’aumento dei prezzi del cibo e del carburante nel paese mentre i disordini politici di questi giorni iniziano ad avere un effetto sui mercati e sulle catene di approvvigionamento.  

Il monitoraggio del WFP dei prezzi del cibo mostra un trend in ascesa in alcune aree urbane, con il costo dell’olio di palma aumentato del 20 per cento dall’inizio di febbraio nella periferia di Yangon, la principale città, e i prezzi del riso nelle aree periferiche di Yangon e Mandalay in crescita del 4 per cento dall’ultima settimana di febbraio.

In tutto il paese, il costo del riso mostra un aumento, in media, del 3 per cento nei mercati monitorati da metà gennaio a metà febbraio. Tuttavia, in alcune townships nello stato di Kachin, come Bhamo e Putao, gli aumenti arrivano al 20-35 per cento.

“Sono dei primi segnali preoccupanti, specialmente per i più vulnerabili, che già vivevano senza la sicurezza di un pasto”, ha detto Stephen Anderson, Direttore del WFP in Myanmar. “In aggiunta alla pandemia di Covid-19, se i prezzi continuassero ad aumentare si comprometterebbe gravemente la capacità delle persone più povere e vulnerabili di avere cibo sufficiente per la famiglia”.

Consistenti aumenti nei prezzi dell’olio sono stati registrati nel nord del Rakhine dove il prezzo medio dell’olio per cucinare è aumentato del 27 per cento tra gennaio e febbraio, e nella township di Maungdaw il prezzo dei legumi è salito del 15 per cento. Aumenti nel prezzo dell’olio per cucinare si sono registrati anche nel centro dello Stato del Rakhine (11 per cento) e nella regione di Tanintharyi  (14 per cento).

Il WFP ha anche notato un aumento del 15 per cento nel costo del carburante in tutto il paese, a partire dal 1 febbraio, che solleva preoccupazioni per eventuali ulteriori aumenti del prezzo dei beni alimentari. Nel nord Rakhine, il prezzo del petrolio è aumentato del 33 per cento e quello del diesel del 29 per cento.

I prezzi in aumento del cibo e del carburante avvengono in un contesto in cui si registra la quasi paralisi del settore bancario, una riduzione delle rimesse e una diffusa limitazione della disponibilità di contante.

Al fine di assicurare la continuazione delle distribuzioni mensili salvavita di contante e cibo per oltre 360.000 persone – soprattutto sfollati che vivono in campi – il WFP sta preparando stock di cibo in caso si dovesse verificare l’eventualità di rimodulare l’assistenza dal contante al cibo qualora la disponibilità di contante continuasse ad essere limitata o ci fossero vincoli nei rifornimenti sui mercati.

“Il WFP rilancia l’invito del Segretario Generale delle Nazioni Unite perché sia rispettata la volontà del popolo del Myanmar come espressa nelle recenti elezioni”, ha detto Anderson. “Al WFP sappiamo fin troppo bene come la fame possa fare subito la sua comparsa, se la pace e il dialogo vengono messi da parte”.   

I dati del WFP sui prezzi alimentari sono stati raccolti in oltre 70 townships, in 100 mercati e in oltre 250 negozi e rivendite commerciali. Mentre continua il suo monitoraggio, la priorità del WFP è assicurare che la sua mensile assistenza alimentare salva vite continui a raggiungere chi ha bisogno.

Per dettagli sui cambiamenti nei prezzi, visitare la dashboard del WFP: Market Monitoring Dashboard.

#                                  #                                  #

L’agenzia ONU World Food Programme è stata insignita del Premio Nobel per la Pace 2020. Impegnata a salvare vite nelle emergenze, siamo la più grande organizzazione umanitaria al mondo la cui assistenza alimentare vuole costruire un percorso di pace, stabilità e prosperità per quanti si stanno riprendendo da conflitti, disastri e dall’impatto del cambiamento climatico.

Seguici su Twitter @wfp_it, @WFP, @wfp_media, @WFPAsiaPacific

Argomenti

Myanmar Conflitti Prezzi del cibo Sicurezza alimentare

Contatto

Per maggiori informazioni, contattare:

Kun Li, WFP Regional Bureau for Asia and the Pacific, Bangkok, Thailand, cell: +66 845558994,  kun.li@wfp.org