Skip to main content

Il World Food Programme lancia #StopTheWaste, un movimento globale per combattere lo spreco alimentare

immagine stop the waste
#StopTheWaste
Coinvolti nella campagna anche Chef e Ristoranti di tutto il mondo.

Roma – Che si tratti di un pezzo di formaggio o di una carota o di qualsiasi altro alimento, molto spesso accade che il cibo rimanga dimenticato in qualche angolo nascosto del nostro frigorifero. C’è però una notizia positiva: nella maggior parte dei casi questi avanzi possono essere riutilizzati per la preparazione di piatti e ricette gustosi!

Per questa ragione, il World Food Programme (WFP) delle Nazioni Unite ha annunciato oggi il lancio di Stop the Waste, una campagna globale nata con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle enormi quantità di cibo che ogni giorno viene scartato inutilmente. Un’abitudine che deve, al contrario, essere superata per compiere passi significativi verso l’eliminazione del fenomeno della fame nel mondo.

Per rendere ancora più efficace questa importante iniziativa, il World Food Programme ha invitato i migliori ristoratori e chef di tutto il mondo a unirsi al movimento, impegnandosi appunto con #StopTheWaste.

Sulla Terra è presente una quantità di cibo sufficiente a sfamare tutta la popolazione mondiale ma un terzo dei 4 miliardi di tonnellate di cibo prodotti ogni anno viene sprecato, causando all'economia globale una perdita di quasi 1 trilione di dollari.

Inoltre, le guerre e i conflitti costringono un numero di persone mai visto dai tempi della Seconda Guerra Mondiale ad abbandonare la propria terra d’origine, rendendo così difficile per le popolazioni produrre autonomamente il cibo o acquistarlo a un prezzo accessibile.

Un recente studio condotto dal World Resources Institute ha sottolineato come dimezzare il tasso di spreco alimentare rappresenti un'importante strategia per contribuire a raggiungere tre diversi obiettivi: quelli legati allo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, quelli relativi agli accordi di Parigi sui cambiamenti climatici e, infine, far sì che la popolazione mondiale possa entro il 2050 nutrirsi in maniera sostenibile. La missione del World Food Programme è avere un mondo a Fame Zero.  Per raggiungere questo obiettivo, è fondamentale anche prevenire le perdite di cibo. Il WFP si impegna aiutando i piccoli agricoltori con la fornitura di nuove tecnologie per lo stoccaggio e il trasporto che impediscono il deterioramento anticipato delle colture e mettendoli in contatto con i mercati.
 

“#StopTheWaste è una campagna apprezzata da tutti, dagli agricoltori ai consumatori”, ha affermato Corinne Woods, Direttore Marketing del World Food Programme. "Lo spreco alimentare è un problema che riguarda tutto il Pianeta ma ciascuno di noi può fare la propria parte per costruire un ambiente sostenibile. Un agricoltore che ha perso parte del proprio raccolto o un ristoratore di New York che spreca quello che resta dopo aver preparato i piatti: tutti possono fare la differenza e contribuire a #StoptheWaste!”

Il World Food Programme ha lanciato un video animato di 60 secondi allo scopo di mettere in evidenza lo spreco alimentare e suggerire semplici soluzioni che ognuno di noi può attuare per contribuire a risolvere questo problema.

Partecipa anche tu a #StopTheWaste con quattro semplici passi:

  1. Cerca nel tuo frigorifero o nella tua dispensa un alimento che sia vicino alla data di scadenza e che possa ancora essere consumato
  2. Scatta un selfie mentre lo prepari o lo mangi
  3. Condividi la foto sui social media utilizzando l’hashtag #StopTheWaste e sfida tre amici a fare lo stesso taggandoli nel post
  4. Fai un ulteriore passo: condividi sui tuoi profili social le ricette realizzate con il cibo avanzato o organizza una cena a casa tua invitando i tuoi amici a fare lo stesso! 

Per ulteriori informazioni sul World Food Programme visita il sito: www.wfp.org/foodwaste.

###

World Food Programme delle Nazioni Unite:

Il World Food Programme delle Nazioni Unite – salva le vite nelle emergenze e trasforma le vite di milioni di persone attraverso lo sviluppo sostenibile. Il WFP lavora in oltre 80 paesi nel mondo, sfamando le persone colpite da conflitti e disastri e gettando le basi per un futuro migliore.

Segui il WFP su Twitter: @WFP_IT, @wfp e @wfp_media.

 

 

Argomenti
Campagne Sprechi alimentari
Contatto

Contatti per la stampa – Italia

Hill+Knowlton Strategies Italia:

Daniele Rurale

daniele.rurale@hkstrategies.com

 

Alessandra Marinello

alessandra.marinello@hkstrategies.com

D:  +39 02 3191 42243 - M:  +39 342 7670518