Pasti a scuola del WFP ai bambini siriani di Aleppo

Pubblicato il 25 aprile 2017

I pasti a scuola forniscono ai bambini le energie per concentrarsi sugli studi e incentivano i genitori a mandare i propri figli, e specialmente le bambine, a scuola. Il WFP fornisce pasti a circa 15.000 bambini in aree di Aleppo prima inaccessibili. Copyright: WFP/Rami Osman.

A marzo, il WFP ha iniziato la distribuzione di pasti a scuola, per la prima volta, a bambini siriani nelle scuole di Aleppo in aree prima inaccessibili a causa degli scontri. 

La vita comincia dalle scuole. Dalle nuove generazioni di siriani che, ad Aleppo, città martoriata e sotto assedio per mesi, tornano sui banchi di scuola. Il World Food Programme è al loro fianco e li aiuta a farli sentire di nuovo a proprio agio e in forze, fornendo pasti ai bambini che frequentano alcune scuole pubbliche di Aleppo in zone che sono state, in passato, inaccessibili al WFP e ad altre organizzazioni umanitarie.

Iniziato agli inizi di marzo 2017, il programma prevede distribuzioni, da parte del partner del WFP sul campo, di confezioni di latte fortificato con vitamine e minerali e barrette di datteri prodotti localmente, distribuiti a circa 15.000 bambini e bambine in 30 scuole di Aleppo.

La crisi siriana è al suo sesto anno, molti bambini non hanno visto che morte e distruzione. Il sistema educativo ha perso, si stima, 1,75 milioni di bambini, che non seguono più le lezioni. Trovare un pasto, a scuola, può essere uno dei motivi che induce a far ripopolare le aule scolastiche, in Siria, così che ogni bambino abbia accesso all’istruzione, alla salute e alla nutrizione.

“Questo è davvero un punto di svolta per i bambini ad Aleppo”, spiega Jakob Kern, Direttore e Rappresentante WFP in Siria. “Molti di loro non sono andati a scuola per anni perché era troppo pericoloso uscire di casa, a causa degli scontri continui. Ora che è tornata una certa stabilità ad Aleppo, questi pasti nutrienti incoraggiano i genitori a mandare e mantenere i propri figli a scuola, specialmente le bambine”.

In due scuole di Aleppo, il WFP ha anche cominciato a fornire pasti con cibo fresco ad oltre 2.000 bambini. Si tratta di un panino e della frutta o verdura e il valore aggiunto di questo programma è l’impiego di 20 donne siriane che preparano i pasti ai piccoli studenti, che vengono poi distribuiti dal partner locale del WFP. 

Il WFP fornisce pasti a scuola in in Siria dal 2014, distribuiti nei governatorati di Tartous, Damasco Rurale e Aleppo. Alla fine del 2016, il programma si era ampliato fino a raggiungere circa mezzo milione di bambini in 10 governatorati. Fino a tempi recenti, il problema dell’accesso aveva impedito l’ulteriore espansione del programma di alimentazione scolastica in alcune aree del paese.

Quest’anno, il WFP prevede di raggiungere ancora più bambini con pasti a scuola: fino a 750.000 piccoli siriani in tutto il paese. Da ricordare, anche, il programma che prevede di fornire a 50.000 studenti che non vanno più a scuola buoni alimentari, nella speranza ma anche convinzione che anche il cibo, la sua disponibilità, la sua coltivazione e i suoi elementi nutritivi siano strumenti fondamentali per tutto quello che servirà a far tornare la pace in Siria.