Google+ Hangout sulla Siria posticipato a venerdì 1 febbraio

Pubblicato il 29 gennaio 2013

Ad Aldana, nei pressi di Aleppo, molti attendono in fila per entrare nel panificio dove questa ragazza ha appena preso del pane pita. 

Foto: AFP/Ahmad Gharabli

 

Appuntamento rimandato di un giorno per motivi logistici: la videoconferenza del WFP su Google+ si terrà venerdì 1 febbraio, alle ore 18,00.

Ritardi dovuti a problemi logistici di collegamenti aerei, in Siria, hanno impedito alla Portavoce del WFP per il Medio Oriente, Abeer Etefa, di arrivare a Damasco in tempo utile per la videoconferenza programmata per il 31 gennaio. Al momento, Abeer Etefa sta visitando le operazioni del WFP nel nord-est della Siria.

Il Google+ Hangout è stato rimandato a venerdì 1 febbraio per permettere ad Abeer Etefa di accedere a Google Hangout da Damasco, come programmato, o da un'altra località con sufficiente copertura internet.

Durante l'evento, Etefa parlerà di quanto ha visto nei suoi viaggi nel paese in visita alle operazioni del WFP, che assiste le famiglie che hanno perso case e mezzi di sostentamento a causa del conflitto. Abeer Etefa risponderà alle domande di un gruppo di giornalisti ed esperti invitati all'evento, come anche a domande di chi seguirà la videoconferenza su Google+, YouTube e Twitter.

Abeer Etefa è la Portavoce del WFP per il Medio Oriente e il Nord Africa. Prima di lavorare per il WFP, Abeer è stata Portavoce per l'UNHCR, sempre in Medio Oriente. Ha lavorato sei anni per la BBC e per ABC News ed è stata produttrice televisiva. Su twitter è @AbeerEtefa.

Sarà possibile intervenire ponendo domande nella sezione dei commenti di Google+ o anche su twitter con l'hashtag #wfpsyria.

Il Google+ Hangout può essere visto sia in streaming sul canale Youtube del WFP: http://www.youtube.com/WORLDFOODPROGRAM, o direttamente su Google+: https://plus.google.com/events/cgpdcnca5km33c0l57gb23j8eo0