Bhutan: bambini imparano, a scuola, come coltivare cibo nutriente

Pubblicato il 23 ottobre 2013

Karma, una studentessa della scuola di Yurung nel Sud del Bhutan, tiene in mano una zucca appena raccolta dal giardino della scuola.

Copyright: WFP/Angeli Mendoza

Cavolo, peperoncino, arachidi, cavolfiori, spinaci, carote ... il giardino della scuola secondaria di primo grado di Yurung, Bhutan, ha probabilmente a disposizione più verdure fresche del vostro mercato di zona. Tutto, nel giardino, è stato coltivato dai bambini, che mangiano i loro prodotti oltre al cibo fornito dal WFP e dal governo. In questo modo, il WFP sta sostenendo l’intera comunità che impara a produrre cibo più nutriente per l’autoconsumo.

PEMAGATSHEL -- Karma Yangzom parla timidamente, ma nel giardino della scuola si muove con facilità e sicurezza tra i suoi coetanei. Lei è, dopo tutto, il capitano del programma agricoltura della sua scuola. 

"Le verdure qui sono fresche e biologiche, le posso mangiare tranquillamente, senza preoccuparmi se sono presenti sostanze chimiche nocive," dice Karma, indicando il vasto orto presso la scuola secondaria di Yurung, nel Bhutan sud-orientale. 

E’ incredibile la conoscenza e la consapevolezza di questa quindicenne sull’importanza di mangiare cibo nutriente. 

Le lezioni di giardinaggio agricolo sono diventate parte del programma di studi della scuola dal 2002, nell'ambito di una iniziativa congiunta di due ministeri del governo del Regno di Bhutan: quello per l’agricoltura e quello per l’istruzione.

Questa scuola è un collegio e gli studenti ricevono tre pasti al giorno. Il WFP si occupa di fornire gli alimenti di base per la colazione e il pranzo,  mentre le autorità governative si occupano della cena. 

Le verdure coltivate, grazie al programma agricolo, integrano i tre pasti, assicurando agli studenti una dieta sana e bilanciata.

“Il SAP (School’s Agriculture Programme) è importante, non solo perchè fornisce alla mensa della scuola verdure fresche, ma anche perchè i bambini imparano le tecniche moderne di coltivazione agricola. Imparano ad apprezzare il valore e l’importanza di produrre cibo nutriente e condividono queste conoscenze con i loro parenti, a casa”, ci spiega il Preside della scuola, Ugyen Wangdi.

“Io so cosa piantiamo e come coltiviamo gli ortaggi. Ho imparato molto su come preparare la terra per le piante e su come spostarle da un appezzamento all'altro per garantire loro un corretto posizionamento", ci dice Yangzom.

Mantenimento della communità

I vantaggi del programma non si riferiscono solo al fornire pasti scolastici nutrienti e aumentare le conoscenze agricole degli studenti. "Stiamo cercando di stimolare il mercato locale per essere meno dipendenti dalle importazioni alimentari dagli altri paesi", dice Wang Norbu, insegnante di Agricoltura di Yurung.

“Abbiamo un modo davvero unico di fare programmi di agricoltura, proprio perchè i nostri giardini sono condivisi con la comunità – in modo tale che loro possono venire qui, inclusi alcuni parenti dei nostri studenti, per imparare i metodi più appropiati di coltivazione e di lavoro della terra. Poi tutto quello che coltivano direttamente, lo possono raccogliere e vendere a noi, per la mensa scolastica", aggiunge Wangdi.

All’inizio dell’anno, la scuola invita i membri del gruppo locale cooperativo, Sonam Dangonor Gongphel Tshogpa, (tradotto letteramente come “Gruppo di Sviluppo Agricolo e Animale”) per riuscire a sfruttare il giardino comune.

Tendi Zangmo, un’allegra contadina di 66 anni, è una delle persone coinvolte. Dice: "Io sono vecchia e devo stare al passo con le signorine, ma mi piace lavorare qui. Ci sono gli attrezzi agricoli ed è davvero bello. Mi piace stare con il gruppo".

Secondo I calculi del ragioniere della cooperativa, Sangay Norbu, da quando hanno iniziato a lavorare nel giardino della scuola hanno guadagnato 10.000 Ngultrum del Bhutan in più (circa 160 dollari) da destinare al conto comune di risparmio. 

Uno dei membri più giovani della cooperativa, il trentaduenne Dechen Tshomo, interviene “Sono venuto qui non pensando a come questo poteva aiutarmi, ma a come questo poveva essere un vantaggio per i miei quattro bambini” .

Piccolo investimento, grande impatto

Nel 2010, la scuola secondaria di primo grado di Yurung ha vinto il premio Best Farm School e continua ad essere un modello di scuola di SAP in Bhutan. In realtà, le strutture del suo giardino sono cresciute con il contributo di Sua Altezza Reale la Principessa Maha Chakri Sirindhorn del Regno di Tailandia, nel 2012.

“Il Governo Reale del Bhutan, nel 2018, gestirà direttamente il programma di alimentazione scolastica del WFP.