In aiuto delle famiglie minacciate dalla carestia in Sud Sudan

Pubblicato il 07 marzo 2017

Le squadre di risposta rapida del WFP in Sud Sudan per portare assistenza alle famiglie che ne hanno bisogno.

Testo e foto di WFP/George Fominyen 

La carestia in Sud Sudan sta  colpendo circa 100.000 persone che, per mesi - se non addirittura per anni - hanno ricevuto assistenza umanitaria limitata a causa dei ripetuti combattimenti e altri ostacoli posti alle organizzazioni che forniscono soccorso nelle contee di Leer, Mayendit e Koch.

Il World Food Programme (WFP) sta facendo tutto il possibile per raggiungere le persone che sono in stato di maggiore necessità, attraverso squadre di risposta rapida alle emergenze attive nelle aree che includono Thonyor, nella contea di Leer. Qui, una missione di risposta rapida che ha coinvolto piú agenzie ha avuto luogo nel mese di febbraio allo scopo di fornire assistenza a circa 36.000 persone.

Nyantaba Gakier, una bambina di due anni e la sua famiglia hanno vissuto su un'isola per otto mesi dopo essere fuggiti dai combattimenti nel loro villaggio natale di Meer nello Stato di Unità del Sud Sudan.

Nyantaba è stata ricoverata per il trattamento della malnutrizione subito dopo uno screening della salute.

Nyalel Mayang, suo marito e i loro tre figli hanno raggiunto Thonyor per ricevere assistenza umanitaria. Per tre mesi la famiglia si è nascosta su un isolotto in mezzo alle paludi dopo che il loro villaggio era stato attaccato, cibandosi di ninfee e noci di palma.

Il team del WFP ha fornito cibo specializzato per il trattamento di madri e bambini malnutriti.

Il primo lavoro della squadra di risposta rapida a Thonyor è stato quello di condurre un conteggio e una registrazione puntuali, per verificare il numero delle persone presenti.

In questo modo si dà la possibilità al team del WFP di sapere quanto cibo debba essere paracadutato, cosìcché le distribuzioni di cibo possano iniziare nel minor tempo possibile.

Squadre di risposta rapida sono state dispiegate anche nelle contee di Koch, Mayendit e Panyjiar, dove distribuiscono cibo e nutrizione a supporto di decine di migliaia di persone.

Le squadre del WFP stanno lavorando insieme a diversi partner tra cui l'UNICEF, la FAO, l'OMS e MedAir per fornire un pacchetto integrato di alimentazione e supporto sanitario.

Questo ragazzo, Thonyor, ha costruito un aereo giocattolo usando una scatola che conteneva olio vegetale fornito dal WFP.