Comunicato Stampa WFP - Siria: il WFP aumenta le forniture alimentari nel governatorato di Raqqa grazie ad un nuovo accesso via terra

Pubblicato il 12 luglio 2017

Quattro milioni sono le persone assistite ogni mese dal WFP in tutti i 14 governatorati della Siria. 

Copyright: WFP/Hussam Al Saleh


Questo mese, il WFP ha potuto raggiungere con l’assistenza il doppio delle persone bisognose, consegnando razioni mensili di cibo a 25.000 persone, molte delle quali sono tornate nelle loro case e stanno lavorando per ricostruire la loro vita.

DAMASCO – L’agenzia delle Nazioni Unite World Food Programme (WFP) è riuscita a raggiungere con l’assistenza alimentare due nuove località del governatorato di Raqqa grazie ad un corridoio via terra recentemente aperto. Quest’ultimo ha reso possibile l’accesso a Mansoura e ad altre aree rurali a nord della città di Raqqa per la prima volta in tre anni. 

Questa nuova via d’accesso consente al WFP di incrementare le proprie consegne alimentari regolari a Raqqa. Il WFP sta fornendo, ogni mese, cibo a quasi 200.000 persone sfollate in otto aree difficilmente raggiungibili all'interno del governatorato di Raqqa così come in altre aree dei governatorati limitrofi. Da giugno, 52 sono stati i camion inviati dal WFP in queste zone per consegnare assistenza alimentare.

Prima della riapertura della strada che collega Aleppo a Hasakeh –  rispettivamente ad ovest e ad est della Siria, il WFP ha condotto operazioni aeree per trasportare assistenza alimentare con spedizioni dall'aeroporto di Damasco a Qamishli in modo da raggiungere le persone bisognose nei governatorati di Hasakeh, Raqqa e Deir Ezzor.

“L'accesso via terra è sempre l'opzione migliore per il WFP per raggiungere i siriani che hanno bisogno di assistenza. La sostituzione delle operazioni aeree con quelle via terra consentirà un risparmio di circa 19 milioni di dollari all'anno, dal momento che ogni camion permette di trasportare l’equivalente di un intero carico aereo di cibo ad un costo significativamente inferiore”, ha dichiarato Jakob Kern, Direttore e Rappresentante in Siria del WFP. “Grazie a questo risparmio nei costi e grazie al migliorato accesso, ora stiamo riuscendo a raggiungere un maggior numero di famiglie e di persone che stanno tornando nelle loro case. Queste persone hanno bisogno del nostro sostegno alimentare su base regolare”.

Un esempio delle zone che il WFP è ora in grado di raggiungere via terra è la città di Tabqa, nel governatorato di Raqqa. Questo mese, il WFP ha potuto raggiungere con l’assistenza il doppio delle persone bisognose, consegnando razioni mensili di cibo a 25.000 persone, molte delle quali sono tornate nelle loro case e stanno lavorando per ricostruire la loro vita.

Il WFP distribuisce rifornimenti alimentari e nutrizionli mensili mediante i suoi partner locali che lavorano in Tabqa, Mansoura, nelle aree rurali a nord della città di Raqqa, Ain Issa, Journiyeh, Tal Abyad, Al-Karama e Suluk nel governatorato di Raqqa, nonché ad Abu Khashab e nel campo di Mabrouka nei vicini governatori di Deir Ezzor e Hassakeh - entrambi ospitanti gli sfollati provenienti da Raqqa.

A partire dal 2014, la maggior parte di Raqqa è stata occupata dall'ISIS. Nel marzo scorso, il WFP è riuscito a raggiungere alcune zone del governatorato per la prima volta dal luglio 2015.

A livello nazionale, il WFP fornisce assistenza alimentare ogni mese a quattro milioni di persone in tutti i 14 governatorati della Siria. Oltre alle operazioni d’emergenza, il WFP sta anche aumentando il sostegno per il recupero a lungo termine concentrandosi sui mezzi di sussistenza, sulla nutrizione e migliorando l'accesso all'istruzione primaria per i bambini in Siria attraverso i pasti scolastici.