Comunicato stampa WFP Italia: Il World Food Programme Italia patrocina l’ottava edizione del Forum Internazionale della Fondazione Barilla su alimentazione e nutrizione

Pubblicato il 23 ottobre 2017

Arif Husain, Chief Economist and Deputy Director, Policy and Programme Division – Analysis & Trends Service del World Food Programme interverra’ nella Sessione del Forum Migrazioni nel bacino mediterraneo. Quali opportunità per garantire a tutti cibo sano, sostenibile ed equo?

Quest’anno il Forum Internazionale su Nutrizione e Alimentazione organizzato dal Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN) gode del patrocinio del World Food Programme Italia, l’organizzazione che opera a favore del World Food Programme (WFP), la più importante organizzazione umanitaria la cui missione fondamentale è contrastare la fame a livello globale. 
Molti gli esperti e opinion maker che si alterneranno sul palco dell’8° Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione, in programma dal 4 al 5 dicembre a Milano, presso il Pirelli Hangar Bicocca. Da Bob Geldof, attivista nella lotta alla fame nel mondo a Gunter Pauli, uno dei padri dell’economia circolare, fino a Jeffrey Sachs, saggista ed economista che ha ispirato Papa Francesco. Guido Barilla e Carlin Petrini si confronteranno sul ruolo del cibo e su ciò che questo rappresenta in termini di tutela della biodiversità e di sviluppo sostenibile. Arif Husain, Chief Economist and Deputy Director, Policy and Programme Division – Analysis & Trends Servicedel World Food Programme interverra’ nella Sessione del Forum Migrazioni nel bacino mediterraneo. Quali opportunità per garantire a tutti cibo sano, sostenibile ed equo? Fame nel mondo, cambiamenti climatici e flussi migratori sono ormai strettamente connessi: ogni punto percentuale di aumento dell’insicurezza alimentare costringe l’1,9% della popolazione (per mille abitanti) a migrare, come Arif Husain afferma nel recente Rapporto At the root of Exodus: food security, conflict and international migration.

Una due giorni dedicata al cibo a 360°, per cercare soluzioni ai grandi paradossi del nostro sistema alimentare. Il Forum, unico e grande evento interdisciplinare del suo genere nel panorama italiano, punta a condividere evidenze, dati scientifici e best practice utili a raggiungere gli SDGs dell’Agenda 2030 dell’ONU e costruire modelli alimentari rispettosi della salute delle persone e del Pianeta. “815milioni di persone nel mondo soffrono la fame, ossia l’11% della popolazione globale (+38 milioni nel 2016 vs 2015). E mentre è ancora alto il numero di chi è obeso o in sovrappeso, nel mondo 1/3 del cibo prodotto viene gettato, anche prima di essere commercializzato. Ecco perché dobbiamo ripensare i nostri modelli alimentari, se vogliamo centrare gli obiettivi di sostenibilità dell’Agenda 2030 dell’ONU. Per pesare meno sul nostro futuro dobbiamo fare qualcosa di concreto, partendo da quello che mettiamo ogni giorno nel piatto, perché le nostre scelte alimentari contano (sia per la nostra salute che per il Pianeta)”, ha spiegato Luca Virginio, Vice Presidente BCFN.
Portare cibo significa portare la vita”, afferma Tiziana dell’Orto, Direttore Generale del WFP Italia. “Tutti i partecipanti del Forum hanno l’opportunità di sostenere il lavoro del WFP online attraverso la nostra pagina di donazione. Bastano 20 centesimi di euro per donare cibo e istruzione ad un bambino. Il WFP è finanziato solo su base volontaria. Abbiamo bisogno del contributo di tutti: individui, aziende, istituzioni, governi”.

Per partecipare al Forum Internazionale su Alimentazione e Nutrizione registrarsi al sito https://www.barillacfn.com/en/food_forum/international_forum/
Grazie al supporto degli studenti del Master in Social Media and Digital PR dello IED di Milano sarà possibile assistere al Forum live su Twitter seguendo l’hashtag #BCFNforum o l’account ufficiale @BarillaCFN. 
Per scoprire invece tutti gli speaker del Forum clicca su https://www.barillacfn.com/it/food_forum/international_forum/forum-2017/agenda/