Ultime Notizie


Emergenze
23 luglio 2014

WFP estende assistenza alimentare alle persone colpite dal conflitto a Gaza

GAZA – L’escalation di violenze che ha colpito Gaza nelle ultime due settimane ha messo più di 115.000 persone nella Striscia di Gaza in condizioni di urgente bisogno di assistenza alimentare. Da quanto la crisi è iniziata, il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) ha già fornito razioni alimentari d’emergenza a oltre 100.000 persone. Tuttavia le scorte di cibi pronti all’uso stanno per terminare mentre i bisogni della popolazione continuano ad aumentare. 

Emergenze
23 luglio 2014

Iraq: tre generazioni di sfollati

Quando sono scoppiate le violenze a Samaraa, nel governatorato di Salaheldin, in Iraq, Umm Ibrahim, donna irachena di 80 anni, si è rifugiata con altri nove membri della famiglia nel garage di un parente. Due notti dopo, la famiglia è fuggita verso il distretto di Peramagroon, nel vicino governatorato di Suleymaniyah. Ora vive in una scuola pubblica con altre dodici famiglie di sfollati.

Emergenze
23 luglio 2014

Sud Sudan: gli aiuti umanitari raggiungono le aree isolate del paese dilaniato dal conflitto

Mentre la crisi sta spingendo il paese verso una catastrofe alimentare, il WFP e i suoi partner lottano contro il tempo per aumentare il volume degli aiuti alimentari, portando assistenza alle comunità che vivono in aree isolate e difficili da raggiungere.

Emergenze
22 luglio 2014

Volume degli aiuti trasportati via aria dal WFP moltiplicato per 50 per rispondere alle diverse emergenze

GINEVRA L’ondata di conflitti che ha caratterizzato la prima metà di quest’anno ha reso necessario moltiplicare per cinquanta – rispetto allo stesso periodo dello scorso anno – le quantità di cibo salvavita e di altri beni di prima necessità trasportate via aerea a livello globale dal WFP per raggiungere le persone in stato di bisogno.

Emergenze
17 luglio 2014

L'assistenza alimentare del WFP a Gaza

GAZA – Il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) ha utilizzato la tregua umanitaria di cinque ore del 17 luglio per fornire assistenza alimentare d’emergenza alle migliaia di persone vittime dell’escalation di violenze e per spostare le scorte di cibo nei pressi della Striscia di Gaza. 

17 luglio 2014

Rendiconto raccolta fondi campagna congiunta UNICEF-WFP SMS solidale per “Emergenza Filippine”

RENDICONTO DELLA RACCOLTA FONDI
PER LA CAMPAGNA CONGIUNTA
UNICEF-WFP SMS “Emergenza Filippine”
12 - 26 novembre 2013,
in collaborazione con
Segretariato Sociale RAI e altri canali di comunicazione

Emergenze
11 luglio 2014

WFP fornisce cibo ai rifugiati in fuga dalle violenze in Nigeria

YAOUNDE – Le violenze nel nord-est della Nigeria stanno provocando massicci spostamenti di popolazione, migliaia di famiglie sono fuggite attraverso il confine con il Camerun. Qui il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP) sta fornendo assistenza umanitaria, nonostante l’insicurezza e le difficoltà logistiche.

Emergenze
09 luglio 2014

UNICEF e WFP rafforzano l'assistenza a popolazioni in condizioni critiche nelle aree isolate del Sud Sudan

JUBA – UNICEF e WFP stanno intensificando le missioni congiunte per fornire assistenza alle persone disperate nelle zone isolate del Sud Sudan. In queste aree, infatti, il numero di bambini a rischio di morte per cause legate alla malnutrizione è aumentato drammaticamente e una catastrofe alimentare è alle porte.

Notizie sulla fame
08 luglio 2014

Obiettivi di Sviluppo del Millennio: 5 risultati da sapere

Le condizioni di vita di milioni di persone sono migliorate grazie ad un comune sforzo realizzato a livello mondiale, regionale, nazionale e locale per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (Millennium Development Goals, MDG). Questi obiettivi saranno la base per la prossima agenda di sviluppo globale, come rivela un nuovo rapporto lanciato dal Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon.

Emergenze
07 luglio 2014

WFP distribuisce cibo alle famiglie irachene sfollate da Mosul

A causa dell’intersificarsi delle violenze a Mosul e nelle città vicine, nel nord dell’Iraq, migliaia di persone stanno fuggendo dalle proprie case in cerca di sicurezza. Il mese scorso, Esmat Ahmed, un uomo iracheno sui trent’anni, ha dovuto abbandonare la sua casa e tutti i suoi averi nel villaggio di Hay El Baker, nei pressi di Mosul. Ha dovuto affrontare numerose difficoltà prima di raggiungere a piedi la vicina città di Qasrok, nella regione del Kurdistan iracheno. Qui, ora, condivide un piccolo appartamento in affitto con altri 14 membri della famiglia.