Il conflitto in Siria ha costretto milioni di persone a fuggire dalle loro case. In questa crisi umanitaria il cibo è una priorità assoluta. Il WFP prevede di fornire assistenza alimentare a 6,5 milioni di siriani tra ora e la fine dell'anno. Si tratterà di assistere 4 milioni di persone all'interno della Siria e 2,5 milioni di rifugiati nei paesi limitrofi.  Il WFP fornisce ai rifugiati nella regione assistenza soprattutto attraverso buoni alimentari.  A settembre 2013  il WFP ha iniziato la distribuzione dei buoni alimentari anche ai rifugiati siriani al campo di Zaatari, in Giordania. Ad ottobre 2013, è invece stato lanciato un innovativo piano di voucher elettronici in Libano, che consentirà a centinaia di migliaia di rifugiati siriani di avere uno strumento per rispondere ai propri bisogni alimentari e che aiuterà a stimolare l’economia locale. 

 

 

 

 

 

Fai il quiz sull'operazione del WFP in Siria. Sfamerai chi ha bisogno di cibo e di assistenza.

 

Il Coordinatore dell'Emergenza in Siria parla dell'intervento del WFP nella regione

Storie e comunicatiGallerie fotografiche e video

La storia di un logista WFP a Damasco

 

Il campo di Zaatari, in Giordania

 

Assistenza del WFP ad Al-Qusayr

 

Violenza in Siria

 

 

Fuga dal campo di Yarmouk, Siria

 

Su entrambi i fronti del conflitto

 

 

L'arrivo di rifugiati siriani in Giordania

 

Video: rifugiati siriani in Libano

Direttore EsecutivoMappe

Il Direttore Esecutivo Ertharin Cousin visita i rifugiati in Turchia

Una mappa dell'area per capire gli interventi del WFP